Elezioni 2018

ELEZIONI POLITICHE 2018!

Ecco come si voterà il 4 marzo e come funziona la nuova legge elettorale:

Il 4 marzo per la prima volta l'Italia andrà al voto con il Rosatellum, sistema di voto misto che prevede un 36% di collegi uninominali e per il restante collegi plurinominali.

Nonostante la presenza di collegi uninominali e nonostante la possibilità di unirsi in coalizione, si tratta di una legge elettorale prevalentemente proporzionale. 

Come sono attribuiti i seggi:

per la Camera dei deputati sono istituiti 232 collegi uninominali, in questi collegi le coalizioni e i partiti che corrono da soli propongono un solo nome. Chi prende più voti, viene eletto. Gli altri 386 seggi vengono assegnati con metodo proporzionale in base ai voti raccolti dalle singole liste nei collegi plurinominali. Per la ripartizione, conta la percentuale presa dalla lista su scala nazionale. Ogni collegio plurinominale elegge un massimo di deputati in base alla grandezza della popolazione, Completano l'Assemblea di Montecitorio i 12 deputati eletti all'estero.

Per il Senato sono istituiti 116 collegi uninominali in cui le coalizioni e i partiti che corrono da soli si sfidano con un solo candidato. Chi vince, viene eletto. Gli altri 193 seggi vengono assegnati con metodo proporzionale in base ai voti raccolti dalle singole liste nei collegi plurinominali. La ripartizione dei seggi, per il Senato, avviene su base regionale . I seggi attribuiti dai collegi plurinominali variano a seconda della grandezza dalla popolazione. Completano l'Assemblea i 6 senatori eletti all'estero.

Come si vota:

L'elettore avrà due schede, una per la Camera e una per il Senato. Sulla scheda troverà i candidati al proprio collegio uninominale e i partiti che lo sostengono. A fianco al simbolo del partito, c'è il listino di circa 4-8 nomi dei candidati nel collegio plurinominale. L'indicazione ufficiale è quella di barrare solo il simbolo del partito scelto. In tal modo il voto sosterrà sia il candidato uninominale sia il partito nella parte proporzionale. Se si barra il nome del candidato uninominale, il voto non viene invalidato ma per il proporzionale viene assegnato in quota parte alle liste che compongono la coalizione a sostegno del candidato uninominale. Si può anche apporre una doppia X sul nome del candidato uninominale e su uno dei partiti che lo sostiene. Non è ammesso, e viene invalidato, il voto disgiunto: non si può cioè votare un candidato uninominale e un partito non collegato a quel nome.

Coalizioni e pluricandidature:  

La legge elettorale prevede che più liste si apparentino per sostenere gli stessi candidati uninominali, Sono ammesse le pluricandidature: ogni candidato può essere presentato dal proprio partito in 5 collegi. Anche chi si presenta nel collegio uninominale può avere il "paracadute" della candidatura in uno o più collegi plurinominali.

Le soglie:

Il sistema di voto non prevede un premio di maggioranza. C'è invece una soglia di sbarramento del 3% sotto la quale una lista - apparentata o no- non ha diritto di accesso in Parlamento. Se una lista che corre in coalizione non raggiunge il 3%, ma resta sopra il 1%, allora i suoi voti vengono spartiti tra gli altri partiti dell'alleanza. I voti dati a una lista coalizzata che resta sotto il 1% vengono dispersi.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Agenda

lotteria federazione di Torino 2018
Lun Apr 30 @18:00 - Lun Apr 30 @23:00
Corteo 1 Maggio Torino
Mar Mag 01 @08:00 - Mar Mag 01 @17:00
Trilaterale
Ven Mag 18
Consiglio Nazionale 9-10 Giugno 2018
Sab Giu 09
Campo Nazionale Congressuale
Ven Lug 20 @08:00 - Dom Lug 22 @17:00

Sostienici con...

Cinguettii...

AlbertoJak RT @giocitalia: Chi è l'operaio 2.0?? L'operaio 2.0 è... ... un giovane operaio che lavora 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì facendo mo…
13hreplyretweetfavorite
deleOnora_ RT @giocitalia: Chi è l'operaio 2.0?? L'operaio 2.0 è... ... un giovane operaio che lavora 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì facendo mo…
17hreplyretweetfavorite
marpello1980 RT @giocitalia: Chi è l'operaio 2.0?? L'operaio 2.0 è... ... un giovane operaio che lavora 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì facendo mo…
17hreplyretweetfavorite
giocitalia Chi è l'operaio 2.0?? L'operaio 2.0 è... ... un giovane operaio che lavora 8 ore al giorno dal lunedì al venerdì fa… https://t.co/JyOSeyN2c6
17hreplyretweetfavorite
marpello1980 RT @giocitalia: In questi giorni a Torino si svolge il 3° Corso Campi Aperti giovani e impegno sociale sul tema "Innovare il lavoro a parti…
giocitalia In questi giorni a Torino si svolge il 3° Corso Campi Aperti giovani e impegno sociale sul tema "Innovare il lavoro… https://t.co/A7gM5P2SEp
giocitalia Nel mese di Luglio 2017 la zona Gi.O.C. di Piossasco ha realizzato una “Festa di quartiere” volta a coinvolgere i g… https://t.co/QvrMiAP8xp
sandropasotti RT @giocitalia: Ecco il volantino e tutte le news riguardo il primo maggio!!! Quest'anno i giovani si sono interrogati riguardo i nuovi lav…
giocitalia Ecco il volantino e tutte le news riguardo il primo maggio!!! Quest'anno i giovani si sono interrogati riguardo i n… https://t.co/R92wchi75e
giocitalia RT @Pontifex_it: Mentre prego incessantemente per la pace, e invito tutte le persone di buona volontà a continuare a fare altrettanto, mi a…